Home » Archivi

Archivio degli Articoli per novembre 2010

Eventi »

[23 nov 2010 | Nessun Commento | ]
Presentazione de L’eroe dei due mari a Roma (29 novembre)

TCC a Roma, la lobby dei tarantini nella capitale, e Nylon “lounge & art Club” sono lieti di ospitare la tappa romana del tour di presentazione de L’eroe dei due mari.
L’appuntamento è per lunedì 29 novembre al Nylon, in Lungotevere Raffaello Sanzio 8/Via del Politeama 12 (doppio ingresso) a Trastevere dalle 19.
Converserà con l’autore, il conduttore radiofonico Dario Morelli. Seguirà aperitivo pugliese a prezzi convenzionati (Raffo a volontà!)
Per TCC a Roma
Paolo Tedeschi
Giuseppe Campanelli
tedeschi@nous-events.com
349 2890868

Rassegna stampa »

[23 nov 2010 | Nessun Commento | ]
L’eroe dei due mari sul Corriere dello Sport (23 novembre 2010)

Il Corriere dello Sport – Stadio dedica la principale recensione della giornata a L’eroe dei due mari. La firma è quella prestigiosa di Luigi Ferrajolo. Scrive tra l’altro Ferrajolo: “Pavone conosce bene la sua città, i suoi squarci più vitali, i vizi e le virtù della gente, costruisce e gestisce i personaggi con facilità, crea situazioni intriganti, ci mette anche un filo di suspense”.
Clicca sull’immagine per ingrandire l’articolo.

Libri »

[20 nov 2010 | Nessun Commento | ]
Milano in cronaca nera

Lucia Tilde Ingrosso – Giuliano Pavone
Milano in cronaca nera
Newton Compton Editori
255 pagine, € 9,90
Milano in cronaca nera, Ingrosso Lucia T.; Pavone Giuliano, Euro. 9,90

Ordina da IBS Italia

Milano è una città imprevedibile. Dietro ogni angolo si può incontrare un vip o un disperato, l’occasione della vita o un assassino. Esistenze all’apparenza estranee si intrecciano e scontrano, in una convivenza innaturale ma inevitabile. Gli stessi luoghi si compenetrano in un mosaico eterogeneo e potenzialmente esplosivo: i dormitori-ghetto inglobano l’arte romanica, le gabbie dorate sfiorano le sacche di degrado. Ma ovunque si respira …

Rassegna stampa »

[16 nov 2010 | Nessun Commento | ]
L’eroe dei due mari su Campus

Anche Campus, il mensile dedicato agli studenti, dedica una recensione a L’eroe dei due mari. Scrive tra l’altro Sabrina Miglio “Giuliano Pavone prende una città, Taranto, una squadra e una serie di personaggi gustosi, profondi, intagliati. Perfetti per muovere le pagine a beneficio del lettore. Che ringrazia”. Clicca sull’immagine per leggere l’articolo.

Rassegna stampa »

[14 nov 2010 | Nessun Commento | ]
L’eroe dei due mari su Vero

Un’altra recensione per L’eroe dei due mari. Questa volta è il popolare settimanale Vero a dedicargli il posto d’onore nella pagina dei libri.
Scrive fra l’altro il giornalista Andrea Marrone: “Un doveroso tributo a Taranto, una città che rimane ingiustamente sempre lasciata fuori dal cono di luce dei riflettori”.
Clicca sull’immagine dell’articolo per ingrandirla.

Scritti »

[8 nov 2010 | Nessun Commento | ]
Tango del Tango perso

Un Tango (nel senso di musica) su un Tango (nel senso del pallone, e precisamente la sua versione povera, quella di plastica) che si è perso, e sui tutti i poveri palloni vittime dell’imperizia e degli ostacoli del duro calcio da strada. Pubblicato sul nuovo portale di scrittura Torno giovedì, a cura di MacchiaUmana e insana. La musica mettetela voi.
Questo è il tango d’ogni Tango
que en el tiempo se ha perdido
solcò prati, asfalto e fango
scivolando en el olvido.
Sono Tango plasticato
umile emulo del cuoio
lungo il barrio ho rotolato
su di un …

Rassegna stampa »

[5 nov 2010 | Nessun Commento | ]
L’eroe dei due mari su il Paese nuovo (4 novembre 2010)

Lo scrittore e giornalista Luciano Pagano pubblica sul quotidiano salentino il Paese nuovo una lunga recensione/intervista su L’eroe dei due mari.
Scrive tra l’altro Pagano: “Una storia dove si accalcano una ridda di personaggi ironici e scapestrati, agenti, giornalisti della stapa e della televisione, e dove il calcio diventa un pretesto, come spesso accade, per descrivere i mali di una società che per sopravvivere ha bisogno di casi e campioni“.
Giuliano risponde così a una domanda su Taranto: “Ha degli aspetti che, nel bene e nel male, la rendono diversa da qualsiasi …